Bonsai Ficus: come curarlo

Bonsai Ficus: come curarlo

Bonsai Ficus è il nome con cui generalmente ci si riferisce al Ficus retusa, chiamato anche Ficus microcarpa o Ficus ginseng per la somiglianza del fusto e delle radici con quelle di ginseng utilizzate comunemente in erboristeria.

È una delle specie preferite da chi si cimenta nella coltivazione bonsai poiché non richiede particolari cure e può essere tenuto in appartamento. Essendo una specie originaria dell’Asia sub-orientale, nelle nostre case trova l’habitat giusto in cui crescere e svilupparsi grazie ad una temperatura che si aggira tra i 18 ed i 20 gradi.

Esposizione Ficus Ginseng

Trattandosi di una specie sempreverde, il ficus ginseng è di sicuro una piante di grande impatto visivo da tenere all’interno della casa. Nonostante la sua resistenza, è bene tenere il nostro ficus bonsai lontano da fonti di calore dirette. È possibile però collocare in modo graduale la pianta al sole, così da poter far abituare la pianta a tale esposizione. Nella stagione estiva possiamo posizionare il ficus anche all’esterno; importante è non esporlo mai ad una temperatura inferiore ai 10 gradi.

Come curare un bonsai ficus

Fondamentale per la corretta cura del bonsai è la sua annaffiatura, che dovrà essere regolare ed effettuata solamente quando il terreno è asciutto. Infatti il ginseng, così come tutti i bonsai, non sopporta bene i ristagni di acqua che, soffocando le radici, causano il loro danneggiamento. Il ficus bonsai, essendo una piante abituata in natura a crescere nelle zone tropicali, ha bisogno di un buon tasso di umidità.

esemplare di ficus retusa

Se dunque in appartamento il ficus ginseng trova il suo habitat ideale per quanto riguarda la temperatura, caloriferi e fonti di calore rendono l’aria secca che potrebbe causare la perdita di brillantezza e lucentezza delle foglie di bonsai. È consigliabile dunque vaporizzare la chioma con acqua demineralizzata, cosicché sulle foglie non restino macchie di calcare.

Nel periodo invernale è sufficiente provvedere ad innaffiare il bonsai ogni 15 giorni mentre in estate, nelle giornate più torride, sarà necessario bagnare il terreno anche due volte al giorno.

Concimazione del bonsai

Durante la stagione primaverile ed estiva il ficus sarà concimato ogni 20/30 giorni. La ridotta quantità di terriccio presente in vaso infatti rende necessario aiutare la pianta diluendo nell’acqua con cui sarà innaffiata la piante del concime liquido.

Malattie e parassiti Ficus retusa

Tra i parassiti che possono attaccare il bonsai di ficus ginseng troviamo cocciniglia, afidi e bruchi. Fondamentale è dunque la prevenzione e il controllo costante dello stato di salute del nostro ginseng.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*