Tagliaerba e tagliasiepi: giardino perfetto senza fatica

Tagliaerba e tagliasiepi: giardino perfetto senza fatica

Avere un giardino, anche piccolo, è una fortuna, soprattutto quando arriva la bella stagione! Si può prendere il sole, i bambini giocano a rincorrersi e si si ha la la possibilità di installare anche una bella piscina. Per non parlare dei party che si possono organizzare la sera.
Avere un giardino significa però anche doversene prendere cura e, se per alcuni si tratta di un’attività rilassante, per altri è invece un fastidio da evitare.
Che tu ti ritrovi nel primo o nel secondo caso. Ti consiglio la lettura di questo articolo perché troverai dei consigli molto utili per prenderti cura del tuo giardino ed avere un prato che sia più verde di quello del tuo vicino!

Le siepi: le varietà, la messa a dimora e come curarle

Uno degli elementi che arricchiscono maggiormente un giardino sono le siepi. Se hai intenzione di aggiungere qualche siepe che definisca i limiti del tuo giardino ti consiglio di scegliere delle piante ancora giovani, che attecchiscono meglio e che possano svilupparsi insieme in armonia. Ovviamente la messa a dimora andrà fatta allo stesso momento, in modo da farle crescere uniformemente.
Per quanto riguarda la varietà, ci sono diverse tipologie, come ad esempio la piracanta, che con le sue bacche dà un tocco di colore.
Tra le più gettonate abbiamo invece il lauroceraso che, grazie al folto fogliame, ti consente di dare la forma che più desideri.

Prendersi cura delle siepi non è molto difficile: ti basterà munirti di un tagliasiepi e dare alla siepe la forma che più ti piace. Se non hai molta esperienza potrai limitarti a dare la classica forma squadrata. Se invece non sei nuovo a questo tipo di lavorazione puoi sbizzarrirti con il dare alla tua siepe le forme più disparate.

Un consiglio che posso darti è quello di non tralasciare molto la cura delle siepi. In questo caso, quando arriverà il momento di doverle tagliare (perché, fidati, arriverà ) il lavoro sarà più lungo e faticoso.

Come prendersi cura del prato per avere un manto erboso perfetto

Passiamo adesso al manto erboso. Anche in questo caso il consiglio è quello i non trascurarlo troppo, altrimenti tagliarlo diventerà una faticaccia.
Va detto che per fortuna, prendersi cura del prato non è poi così difficile. Se per le siepi si deve avere un minimo di esperienza per riuscire a dare una forma quantomeno lineare, per prendersi cura del prato ti basterà munirti di tagliaerba.

I modelli tra cui puoi scegliere sono diversi: trovi quelli con il sacco di raccolta, che poi dovrai provvedere a svuotare, o quelli con taglio mulching, che in pratica triturano l’erba finemente, lasciandola sul prato. Questa tecnica di taglio ha un vantaggio: l’erba così triturata, si decomporrà velocemente e farà da fertilizzante per il tuo prato. Potremmo dire che prendi due piccioni con una fava . Troverai molte più informazioni sui tagliaerba mulching e su tanti altri sul sito tagliaerba-top.com.

Come decorare il tuo giardino

Adesso che abbiamo un prato da invidia e delle siepi rigogliose, vediamo come decorare il nostro giardino.
Uno dei metodi più efficaci è quello di realizzare delle aiuole. Soprattutto nella bella stagione si possono adoperare fiori dai colori vivaci che risalteranno sul prato verde.

Per dare un tocco romantico potremmo sistemare delle lanterne o delle luci interrate, che donano un’atmosfera rilassante e quasi fatata.
Se vuoi creare poi un angolo relax potresti optare per i pouf o, seguendo la moda del momento, potresti realizzare dei mobili con i pallett, da decorare con cuscini dal taglio moderno o più rustico.
Infine, non può mancare l’angolo barbecue. Ci sono diversi modi per realizzare un vialetto che porti all’angolo barbecue. Il primo, e più semplice, è quello di utilizzare la ghiaia. Potresti sfruttare ghiaia di diversi colori per creare dei contrasti cromatici. Un altro metodo un po più faticoso è quello di adoperare un vialetto lastricato. In questo caso il lavoro è un po’ più complesso in quanto dovresti realizzare gli alloggiamenti dove poi i massi andranno alloggiati.