Compost da giardino: riutilizzare i “rifiuti verdi”

Compost da giardino: riutilizzare i “rifiuti verdi”

Il compost da giardino rappresenta un modo ecologico per utilizzare tutti i rami, le sterpaglie, le foglie secche delle piante presenti in giardino e trasformarle in terriccio umifero, un buon concime perfetto per rinvigorire le piante. Non solo in giardino ma anche laddove vi è un piccolo orto, è possibile produrre compost trasformando i “rifiuti verdi” in soffice concime.

Anche i frutti troppo maturi, le verdure, l’erba tagliata durante le pulizie del proprio spazio verde possono diventare compost organico. Vediamo le caratteristiche del compost da giardino e come fare compost nella comodità dei propri spazi all’aperto.

Compost giardino: di cosa si tratta?

Il trattamento dei ramoscelli, dell’erba e delle foglie combinati agli scarti del cibo, alle bucce della frutta e delle verdure scatena una produzione di batteri, piccoli insetti e microrganismi che si cibano di questa miscela decomponendo le sostanze organiche presenti nei rifiuti. Dopo alcuni mesi già si ottengono le sostanze nutritive benefiche per le piante.

Il compost da giardino non è altro che un terreno soffice, simile all’humus presente nel sottobosco, ricco di sali minerali e molto ossigenato. Grazie al compostaggio da giardino si otterrà un fertilizzante naturale e si terrà anche in ordine l’orto, eliminando scarti di vegetazione.

Questi rifiuti, pur essendo naturali, non consentono alle piante di crescere rigogliose e forti. Un’accurata pulizia del giardino deve essere svolta con precisione, sia per rinforzare le piante che per tenere lontani gli insetti e le bestiole dai rovi e dalle foglie secche.

Vedi anche  Pianta di ibisco: caratteristiche e peculiarità

Per una manutenzione ottimale occorre rivolgersi a esperti del settore che con competenza e tempestività migliorano l’estetica degli spazi verdi. Secret Garden è uno di questi: può seguire passo passo ogni giardino, trasformandolo in un’oasi verde bellissima e rigogliosa.

Compost giardino

Come fare compostaggio in giardino

Il compost da giardino è un modo ecologico e educativo per smaltire gli scarti ottenendo un terriccio fertile. Questa pratica, molto semplice e naturale, permette di ottenere anche un risparmio economico, evitando l’acquisto di terriccio e substrati presenti in commercio. Ecco come fare il compost domestico per l’orto fai da te.

Come fare compost? Per prima cosa occorre accumulare tutti gli scarti del giardino e dell’orto in un angolo, introducendo un apposito contenitore denominato compostiera da giardino. Essa andrà collocata in un luogo praticabile tutto l’anno, privo di ristagni d’acqua o fango. Alla base della compostiera è consigliabile applicare uno strato di legno o paglia che isola dal contatto con il terreno, permettendo all’aria di penetrare anche dal fondo.

Compostiera da giardino come funziona

Introducendo tutti i rifiuti nella compostiera da giardino si scatenerà una prima fase in cui i batteri attaccano la materia organica, grazie alla presenza di ossigeno e all’alta temperatura (70°C). Dovranno passare circa 15 giorni per avviare la fermentazione; successivamente si passa alla fase di maturazione del compost da giardino, stabilizzando la temperatura al di sotto dei 50°C.

Per fare compost da giardino dovranno trascorrere dai nove ai dodici mesi. In questo arco di tempo è opportuno evitare di rivoltare i rifiuti, consentendo così la maturazione della materia organica più resistente.

Fare compost in giardino significa dare una seconda vita a i nostri rifiuti: rispettando l’ambiente otterremo dei risultati inaspettati: il terriccio che abbiamo preparato sarà molto più ricco di quelli in commercio!

Vedi anche  Semina Prato. quando seminarlo e come prendersene cura