Irrigazione agrumi: scopri tutti i segreti

Irrigazione agrumi: scopri tutti i segreti

Quando si ha a che fare con la coltivazione di agrumi diventa di fondamentale importanza adottare un sistema di irrigazione agrumi molto preciso e professionale: questo perché la loro qualità è fortemente condizionata dalla quantità di acqua e dalla frequenza con cui essi vengono irrigati.

Per una produzione di successo è quindi necessario affidarsi a esperti del mestiere che siano in grado di realizzare impianti di irrigazione agrumi dotati di tutti gli elementi utili a garantire una coltivazione di ottima qualità.

Coltivazione pianta agrumi

La coltivazione di piante di agrumi è un’attività molto diffusa in tutta Italia, infatti dal nord al sud è normale pensare alla loro coltura in vaso. I motivi risiedono principalmente nel fatto che questo metodo permette di ricavare arance, limoni, pompelmi e tanti altri frutti sempre freschi e pronti a essere mangiati o adoperati per realizzare delle deliziose ricette.

Tra le varie tipologie di agrumi esistenti, il limone è senza alcun dubbio quello più utilizzato nella coltivazione in vaso.

Pianta di limone in vaso

La pianta di limone ha bisogno principalmente dell’acqua, ma anche di condizioni atmosferiche idonee al suo sviluppo, in particolare è necessario che essa sia esposta alla luce diretta del sole e in un ambiente umido e caldo. Inoltre, a basse temperature, si corre il rischio di danneggiare la pianta, e in quel caso diventa opportuno spostarla in un luogo più adatto.

Questi rappresentano i presupposti per ottenere un raccolto di limoni di qualità, ma non bisogna tralasciare un altro fattore importantissimo nella cura di questa pianta, ossia il vaso in cui piantarla.

Vedi anche  Formiche in casa: come allontanarle da terrazzi e balconi

I vasi per limoni devono avere delle particolari caratteristiche: innanzitutto non dovrebbe avere meno di 30 centimetri di diametro. Un altro aspetto da non sottovalutare è il terriccio da riporre al suo interno, che deve essere ricco di sostanze necessarie alla salute e alla crescita della pianta di limoni.

Una volta che si è inseminato è necessario attendere del tempo prima di vederla germogliare, in genere si va dalle 4 alle 6 settimane. Quando la pianta raggiunge una determinata altezza, che può oscillare dai 15 ai 20 centimetri, allora significa che è giunto il momento di procedere con il suo rinvaso.

Coltivazione dei limoni in vaso: la concimazione

Concimare il limone in vaso è importante per la sua salute, come per quella di tutti gli altri tipi di agrumi. Infatti, periodicamente è necessario farlo attraverso l’inserimento di elementi essenziali, in particolare l’azoto, il potassio e il fosforo.

Come abbiamo preannunciato all’inizio, per coltivare limone in vaso l’annaffiatura è un procedimento fondamentale. Questo tipo di agrume, infatti, necessita di un’irrigazione d’acqua regolare, per cui è importante scegliere il sistema migliore.

Agrumi in vaso consigli

Una carenza di liquido è riconoscibile dalla presenza di foglie dal colore giallo, in questo caso quindi si dovrà subito correre ai ripari. La coltivazione di agrumi in generale non rappresenta solamente una buona opportunità di produzione di frutti, ma può anche essere svolta a puro scopo decorativo.

Gli agrumi ornamentali in vaso, difatti, possono essere un sistema per abbellire i vostri giardini o le vostre case, anche con piccoli spazi all’aperto.

Le caratteristiche che rendono queste piante capaci di avere un ruolo ornamentale così importante sono, ad esempio, le emblematiche chiome sempreverdi, ma anche le fioriture bianche, così candide e delicate che ben si accostano ai colori vivaci di quelli che sono i veri protagonisti indiscussi: gli agrumi.

Vedi anche  Come coltivare le orchidee: proposte e consigli su come prendersene cura