Quando si innestano i limoni? Segui i nostri consigli

Quando si innestano i limoni? Segui i nostri consigli

Per capire quando si innestano i limoni, dobbiamo raccogliere altre informazioni basilari sulla coltivazione e sugli innesti degli agrumi che ci torneranno molto utili. Innanzitutto dobbiamo sapere cos’è un innesto di agrumi e quali sono le tecniche migliori per praticarlo.

L’innesto prevede un’aggiunta di una pianta su una pianta esistente, chiamata pianta madre o pianta porta innesto. Su quest’ultima viene inserita quindi una marza con un ramo a due o tre gemme.

Quando innestare gli agrumi

Esiste un periodo dell’anno più consigliato di altri per innestare gli agrumi, ed è quello a cavallo tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, ossia il periodo in cui le piante ricominciano il loro ciclo vegetativo. Tuttavia, dobbiamo considerare che questa non è una regola troppo stringente: dobbiamo essere noi a verificare che le condizioni climatiche siano le migliori, ovvero che la temperatura non sia troppo rigida.

In Italia, fortunatamente, il clima mediterraneo ci aiuta: la coltivazione dei limoni infatti è molto diffusa, e anche la pratica degli innesti.

Innestare i limoni

Innestare gli aranci o innestare i limoni può offrire risultati davvero sorprendenti perché, se effettuiamo queste operazioni con cura, le piante porta innesto cresceranno più sane e vigorose di prima. Vediamo quali sono le tecniche principali di innesto:

  • Innesto a spacco
  • Innesto a corona
  • Innesto a scudetto

In base alle diverse tecniche che possiamo utilizzare, dobbiamo optare per un periodo diverso dell’anno. Vediamoli insieme.

Quando si innestano gli agrumi?

L’innesto a spacco, che è quello più semplice si può praticare tra aprile e maggio. Si esegue su un porta innesti di massimo 10 mm di diametro: si pratica un taglio in orizzontale e poi in verticale, almeno per 3 cm. Si prepara la marza a cuneo e si inserisce legando l’innesto son la rafia. Si può utilizzare del mastice per innesti per favorirne l’attecchimento: in questo modo si evita lo sviluppo di malattie fungine e l’ingresso si acqua nell’area interessata.

Vedi anche  I componenti giusti per un impianto di irrigazione per il tuo giardino

L’innesto a corona negli agrumi per prevenire alcune fitopatie delle radici. Questa tecnica si utilizza in particolare su rami di grande diametro, anche nel caso in cui la produttività della pianta sia diminuita, oppure per cambiare la varietà coltivata. A parte alcune eccezioni, l’innesto a corona si esegue tra i primi giorni di marzo e gli inizi di aprile. Seguendo questa tecnica, si taglia in verticale una porzione di ramo e vi si inserisce l’innesto.

L’innesto a scudetto (o innesto a gemma) si esegue preferibilmente tra giugno e agosto. Si pratica incidendo a T la corteccia e inserendo l’innesto privo delle foglie di cui abbiamo conservato il picciolo. Bisogna avvolgere con la rafia e aspettare 25 giorni prima di rimuoverla.

Innestare gli aranci

Innestare per cambiare varietà

Una delle motivazioni per cui si praticano gli innesti è perché si vuole cambiare la varietà si agrumi. Ecco cosa possiamo fare grazie agli innesti di agrumi:

  • innestare arancio su limone
  • innestare limone su arancio
  • innestare arancio selvatico
  • innestare mandarino
  • innestare arancio amaro

Innestare limoni periodo: maggiori informazioni

Per avere informazioni su quando si innesta il limone o qualsiasi altro agrume, rivolgiti sempre a una ditta specializzata: riceverai tutta l’assistenza di cui hai bisogno.