Le caratteristiche di un buon tagliaerba

Avere a disposizione un tagliaerba permette di prendersi cura in modo più rapido ed efficace del proprio tappeto erboso. In varie situazioni consente addirittura di rinunciare al giardiniere, con ovvio risparmio di mese in mese. L’importante sta nell’acquistare il tagliaerba più adatto, ma per farlo è necessario conoscere le caratteristiche di questo attrezzo, per evitare di sceglierlo in base a criteri non realistici.

La larghezza di taglio: le dimensioni dei tagliaerba

Molto spesso quando si deve acquistare un tagliaerba si verifica la larghezza di taglio, ossia le dimensioni della lama e, di conseguenza, anche quelle dell’attrezzo in sé. Per chi deve effettuare lo sfalcio di un grande tappeto erboso, con dimensioni superiori ai 1.000 metri quadrati, avere un taglio molto largo, quindi vicino ai 40 cm, è un vantaggio innegabile: con minori passaggi sul terreno si effettua l’intero taglio. Certo è che molto dipende proprio dall’elemento “dimensioni del tappeto erboso”. Tutti coloro che possiedono un piccolo giardino, o un tappeto erboso di dimensioni contenute, o ancora con presenza di varie aiuole, arbusti e alberi, avere un tagliaerba molto largo, con una lama superiore ai 45-50 cm, può causare una serie di disagi, visto che ci si sposterà con minore agilità tra gli ostacoli e all’interno del prato.

Che tipo di motorizzazione

Fondamentale per la scelta del tagliaerba è invece il tipo di motore montato sull’attrezzo. Se non conosci questo tipo di alternativa scopri i tagliaerba disponibili in commercio: ce ne sono con motore elettrico, a batteria o con cavo, anche se quelli “tradizionali” hanno un motore a scoppio. Non esiste il tagliaerba migliore in assoluto, ognuno dovrebbe acquistare questo attrezzo considerandone i pro e i contro. Se il motore elettrico offre il vantaggio di non necessitare di alcuna manutenzione, è però vero che un tagliaerba con motore a scoppio, anche se piccolo, tende ad essere più potente, consentendo così di tagliare anche l’erba molto alta.

I tagliaerba a batteria

Solo negli ultimi anni si stanno diffondendo anche i tagliaerba a batteria. Questo perché oggi sono disponibili batterie più “potenti” rispetto a un tempo; alcuni modelli sono offerti con due batterie intercambiabili, cosa che permette di tagliare anche prati di più di 1.000 metri quadrati, senza dover attendere per la ricarica. Inoltre la batteria offre il vantaggio di scollegare il tagliaerba elettrico dalla presa di corrente: con i modelli più vecchi è necessario avere al seguito il cavo per l’energia elettrica. In più abbiamo un attrezzo molto meno rumoroso rispetto a quelli con motore a scoppio; per chi ha un giardino in mezzo alle case del quartiere è di certo un grande vantaggio.

Vedi anche  Erbe Aromatiche

Il prezzo di un tosaerba

Le peculiarità di un tagliaerba che portano alle variazioni di prezzo sono numerose. A parità di “potenza” un tagliaerba elettrico a batteria costa più di un modello con motore a scoppio. Più è ampia la lama per il taglio e maggiore sarà il costo, lo stesso dicasi per le dimensioni e la cilindrata del motore a scoppio. È importante selezionare considerando le dimensioni del prato da sfalciare, per evitare spese inutili.