Piante bulbose

Le piante bulbose sono estremamente facili da coltivare e si adattano benissimo in quasi ogni tipo di terreno. Piantare i fiori a bulbo è piuttosto facile se segui le indicazioni del tuo vivaista di riferimento.

I fiori da bulbo sono di moltissime tipologie diverse – tra i più comuni trovi certamente tulipani, gladioli e giaggioli – e fioriscono per tutto l’anno. Puoi scegliere di sistemarli all’interno o all’esterno ma, senza dubbio i risultati migliori li otterrai con le piante bulbose estive coltivate in giardino.

Piante bulbose: un elenco

Vediamo quali sono le piante con bulbo tra cui puoi scegliere: ricorda sempre di seguire le indicazioni specifiche per ogni singola pianta con bulbo se vuoi ottenere risultati d’impatto.

Achimenes

Acidanthera

Agapanto

Aglio da fiore

Alstroemeria

Amarills

Anemone

Arum

Begonia

 

Brodiaea

 

Bucaneve

 

Calla

 

Camassia

 

Campanellino

 

 Canna d’India

 

Chionodoxa

 

Ciclamino selvatico

 

Colchico

 

Corydalis

 

Crinum

 

Croco

 

Crocosmia

 

Curcuma

 

Dalia

 

Eranthis

 

Eremurus

 

Erythronium

 

Eucomis

 

Fresia

 

Fritillaria

 

Galtonia

 

Giacinto

 

Giglio

 

Gladiolo

 

Gloriosa

 

Iris bulbose precoci

 

Iris giapponese

 

Iris giaggiolo

 

Liatris

 

Muscari

 

Narciso

 

Nerine

 

Ornitogalo

 

Oxalis

 

Ranuncolo

 

Sprekelia

 

Tigridia

 

Tritonia

 

Tuberosa

 

Tulbaghia

 

Tulipano

 

Zephyrantes

 

Ciclo di vita delle piante bulbose

La fioritura dei fiori da bulbo è di grande impatto ma piuttosto breve: può durare infatti da pochi giorni a qualche settimana. Le varietà più piccole possono essere coltivate in vaso, mentre quelle più grandi devono essere necessariamente messe a dimora nelle aiuole o nelle bordure in giardino.

Vedi anche  Lumache nell'orto: come eliminarle?

Le piante bulbose hanno organi sotterranei che derivano da fusti, foglie o radici modificate che fungono da riserva. Le piante in superficie crescono, fioriscono e poi seccano, ma il bulbo che si trova sotto terra rimane dormiente fino alla stagione successiva, periodo in cui si riprendono.

È consigliabile collocarle in pieno sole, ma alcune specie vivono bene anche all’ombra o in condizioni umide: può capitare che fioriscano e si diffondano in giardino per molti anni se vengono soddisfatte le condizioni fondamentali.

 
Chiudi il menu
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694801968