Quando si innestano i limoni? Segui i nostri consigli

Per capire in che cosa consiste innestare il limone, e quando si innestano i limoni, è indispensabile raccogliere informazioni basilari sugli innesti degli agrumi che ci torneranno molto utili. Il limone, infatti, si comporta esattamente come gli altri agrumi, e anche per quanto riguarda l’innesto, possiamo tracciare un modello che è valido per l’intera famiglia delle piante.

Intanto dobbiamo sapere cos’è un innesto.

L’innesto è una tecnica molto antica, citata addirittura in testi della Grecia antica,  che prevede un’aggiunta di una pianta su una pianta esistente, per ottenere un nuovo albero. Avviene quindi l’unione di due piante diverse: una chiamata pianta madre o pianta porta innesto, e l’altra, la parte superiore, chiamata marza o nesto, che ha un ramo a due o tre gemme.

Innestare gli agrumi

come innestare un arancio

L’innesto è la tecnica di propagazione degli agrumi più adatta: riesce infatti a creare piante più vigorose del porta innesto di partenza.

Probabilmente vi starete chiedendo qual è il periodo migliore per innestare gli agrumi, e con questo intendiamo il periodo migliore per sia l‘innesto dell’arancio, del limone, del pompelmo..

Questo, infatti, non dipende tanto dal tipo di agrume, ma dal tipo di innesto.

Qual è il periodo di innesto degli agrumi? Esiste un periodo dell’anno più consigliato di altri per innestare gli agrumi, ed è quello a cavallo tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, ossia il periodo in cui le piante ricominciano il loro ciclo vegetativo. Dobbiamo considerare che questa non è una regola troppo stringente: dobbiamo essere noi a verificare che le condizioni climatiche siano le migliori, ovvero che la temperatura non sia troppo rigida. In Italia, fortunatamente, il clima mediterraneo ci aiuta: la coltivazione dei limoni infatti è molto diffusa, e anche la pratica degli innesti.

Vedi anche  Potatura agarista in primavera

Innestare i limoni

Come innestare un limone? Oppure, come innestare un arancio?

Scopriamo insieme quali sono le tecniche tecniche di innesto:

  • Innesto a spacco;
  • Innesto a corona;
  • Innesto a scudetto;

In base alla tecnica che decidiamo di usare, dobbiamo optare per un periodo diverso dell’anno.

Vediamo da vicino ognuna di queste tecniche.

Innesto limone a spaccoinnesti limoni a spacco

L’innesto a spacco  è quello più semplice e più efficace di propagazione degli agrumi.

Si può praticare tra aprile e maggio, ed è consigliato quando la luna è calante, o vecchia.

Innanzitutto la pianta madre dovrebbe essere ripulita dai germogli e dai rametti alla base, e alleggerita dai succhioni (getti laterali molto abbondanti soprattutto negli agrumi, che potrebbero prendere molta energia e linfa alla pianta).

Dopo questa operazione  si pratica l’innesto. Il porta innesto, cioè la pianta madre, non dovrebbe superare i 10 mm di diametro. Si effettua prima un taglio in orizzontale per portare la pianta madre all’altezza desiderata, e poi uno in verticale, almeno per 3 cm. Si prepara quindi la marza a cuneo in modo che la punta abbia la stessa lunghezza del taglio inciso nel porta innesto (i due tagli devono essere complementari, per questo si chiama anche innesto a incastro), e si inserisce legando l’innesto con la rafia.

Si può utilizzare del mastice per innesti per favorirne l’attecchimento: in questo modo si evita lo sviluppo di malattie fungine e l’ingresso si acqua nell’area interessata.

 

Innesto limone a coronacome si innesta il limone

L’innesto a corona è un altro metodo comune per innestare gli agrumi in generale e il limone. Il diametro del porta innesto deve essere maggiore di 10 mm. Il soggetto viene preparato con dei piccoli tagli accuratamente, per accogliere la marza:  questa viene inserita tra la corteccia e il legno del soggetto. È una tecnica usata in particolare su rami di grande diametro, anche nel caso in cui la produttività della pianta sia diminuita, oppure per cambiare la varietà coltivata.

Vedi anche  Potatura albicocco in estate

A parte alcune eccezioni, l’innesto a corona si esegue tra i primi giorni di marzo e gli inizi di aprile.

 

Innesto limone a scudettoarancio innesto periodo

Per praticare l’innesto a scudetto (o innesto a gemma) è indispensabile che la pianta goda di ottima vegetazione. Sia il porta innesto che il nesto si dice, in gergo tecnico, che ‘devono dar la buccia‘, ovvero devono essere in ottime condizioni. Dovete dotarvi intanto di un coltellino da innesto ben affilato: quindi scegliete una bella gemma dalla pianta madre, e senza intaccarla togliete la foglia staccandola dal picciolo; appena sopra questa effettuate un taglio orizzontale di circa 1 cm, dopodiché scendete con il coltello di appena 1,5-2 cm sotto la gemma, praticando un’incisione e venendo così a creare una sorta di scudetto. Operate successivamente un taglio sul porta innesto che sarà in grado di far posto al nostro scudetto. Infine inseritelo e legatelo bene, lasciando libera la gemma che deve germogliare.

In base alla grandezza del porta innesto e del nesto le misure dei tagli potrebbero variare.

L’innesto a scudetto si esegue preferibilmente tra giugno e agosto.

 

Innestare per cambiare varietà

Una delle motivazioni per cui si praticano gli innesti è perché si vuole cambiare la varietà si agrumi. Ecco cosa possiamo fare grazie agli innesti di agrumi:

  • innestare arancio su limone
  • innestare limone su arancio
  • innestare arancio selvatico
  • innestare mandarino
  • innestare arancio amaro

Innestare limoni periodo: maggiori informazioni

Per avere informazioni su quando si innesta il limone o qualsiasi altro agrume, rivolgiti sempre a una ditta specializzata: riceverai tutta l’assistenza di cui hai bisogno.