Erba sintetica: come si utilizza, dove acquistarla?

Erba sintetica: come si utilizza, dove acquistarla?

Ormai anche in Italia si vede sempre più spesso l’erba sintetica. Si tratta, in sostanza, di tappeti erbosi preparati con materiale plastico, che simulano l’erba. In commercio ne esistono di varie tipologie, che hanno anche un costo molto differente tra di loro. Le varie tipologie di  Homelook si differenziano tra di loro per specifici particolari, a partire appunto dal materiale di cui sono fatti, per arrivare poi all’aspetto estetico dell’intero tappeto erboso.

Come si usa l’erba sintetica

Erba sintetica: come si utilizza, dove acquistarla?

Come abbiamo detto l’erba sintetica è costituita da tappeti in materiale plastico; i tappeti erbosi sintetici più economici sono costituiti da una sorta di moquette a pelo molto corto, mentre quelli più costosi e pregiati consentono di ottenere un effetto del tutto simile a un prato verde.

Questo tipo di soluzione ha un ampio numero di vantaggi, motivo per cui spesso la si sceglie per creare un tappeto erboso in giardino o sul terrazzo. L’erba sintetica in giardino infatti consente di avere un tappeto erboso sempre verde, che necessita di minore manutenzione rispetto al tradizionale prato e che inoltre garantisce il massimo confort.

Sull’erba sintetica infatti si può tranquillamente camminare a piedi nudi, i bambini vi possono giocare e non dovrà essere tagliata e sistemata periodicamente, come invece avviene per il prato di erba “vera”. Inoltre questo metodo permette di avere l’erba sintetica in terrazzo, o anche in un patio cementato, dando un tocco di naturalità anche a uno spazio assolutamente per nulla naturale.

Diversi tipi di erba sintetica

Effettivamente esistono in commercio diverse tipologie di erba sintetica per giardino, per il terrazzo o anche da utilizzare per creare uno zerbino o rivestire una superficie. La meno pregiata è molto simile alla moquette, ed è solitamente in polipropilene. La durata al calpestio non è molto elevata e si utilizza solitamente per installazioni temporanee. I tappeti erbosi sintetici in polietilene e in nylon sono invece molto più realistici: sul tappeto di base si notano molto bene i singoli “fili d’erba” che simulano in modo quasi perfetto la classica erba naturale. In particolare il nylon ha un effetto molto duraturo nel tempo: anche dopo un calpestio elevato i fili si mantengono dritti. Sono fati di nailon, per fare un esempio, i tappeti erbosi sintetici utilizzati per i campi sportivi. Nei negozi specializzati ci sono poi rotoli di erba sintetica da giardino con fili di colori diversi, ma anche di altezze diverse, tra cui scegliere quello che si preferisce.

Vedi anche  Potatura abete in primavera

La posa dell’erba sintetica

Nessuno ci vieta di incollare un tappeto di erba sintetica alla pavimentazione che decidiamo di ricoprire. Per ottenere un effetto naturale però è necessario preparare una base in ghiaia sottile, su cui appoggiare il tappeto erboso, che andrà fissato con appositi picchetti; le linee di giunzione invece si nascondono con appositi nastri adesivi. Alcune tipologie di erba sintetica vanno poi “saturate”, annegando i fili d’erba in almeno 1 cm di sabbia medio- fine. Questo garantisce la massima stabilità del tappeto erboso e permette ai fili d’erba di avere un aspetto molto naturale e realistico.