Piante da interno: come sceglierle per la zona giorno e la zona notte

Le piante da interno sono il miglior modo per dare colore alla propria casa e sfruttare le interessanti proprietà appartenenti al mondo vegetale. Non tutti sanno che le piante da interno non sono soltanto un accessorio da arredo perché ce ne sono alcune che si prendono cura dalla tua salute e della durata del tuo arredo. Ci sono piante che scacciano gli insetti più pericolosi mentre ce ne sono altre che purificano l’aria e la umidificano preservando la salute delle tue vie respiratorie. Ovviamente sono esseri viventi e, come tali, necessitano di essere allevate e posizionate nel rispetto di quello che è considerato il loro habitat ideale. Per conoscere tutte queste informazioni puoi andare a leggere tutto quello che c’è da sapere cura e consigli piante da interno. Per imparare a scegliere le piante da interno distinguendo la zona giorno da quella notte, invece, mettiti comodo e continua a leggere.

Le piante ideali per la camera da letto

Le piante adatte alla camera da letto sono quelle che conciliano il sonno e rendono piacevole l’atmosfera. Tra queste una delle più indicate è il Giglio della Pace, noto anche come spatifillo. Si tratta di una pianta in grado di purificare l’aria che rende la camera da letto salubre e profumata. Lo spatifillo cattura i gas e rilascia ossigeno, una caratteristica che la vede impiegata in numerosi progetti di ricerca scientifica nello spazio. Infine la lavanda è la scelta migliore per profumare in modo naturale l’ambiente, conciliando il sonno e diffondendo calma e relax.

Piante da interni per cucine e soggiorni

Per la cucina ed il soggiorno potresti scegliere piante in grado di ridare luce all’ambiente o di assorbire i cattivi odori. Tra le piante in grado di illuminare gli ambienti menzioniamo la Calathea, il Ficus, l’Edera e l’Aspidistra. Per migliorare la qualità dell’aria, soprattutto se vivi in zone molto trafficate, potresti addobbare il tuo salotto con una Capelvenere, la felce brasiliana che è conosciuta in tutto il mondo per le sue proprietà diaforetiche, espettoranti ed eupeptiche.

Se invece desideri arredare con stile e dare un tocco di colore e di salubrità potresti scegliere l’Areca, la pianta originaria di Malesia e Filippine dai colori cangianti e meravigliosi. Infine non potevamo non menzionare l’Aloe, la pianta salvifica che contrasta gli inquinamenti tossici a base di benzene, formaldeide e smog. È una pianta che pulisce l’aria in qualsiasi ora del giorno e della notte che si adatta a tutte le condizioni di luce e calore.

Vedi anche  Erbe Aromatiche

La pianta per il bagno

Infine per il bagno ti consigliamo di scegliere piante equatoriali, che richiedono calore e umidità come quello che si genera dopo una bella doccia bollente. Per esempio il filodendro è apprezzato per la sua resistenza e per la capacità di adattamento a spazi piccoli e umidi come per l’appunto il bagno. Un’altra pianta ideale per il bagno è l’orchidea, una pianta tropicale che vive egregiamente in bagno. L’orchidea comunica sempre i suoi bisogni, cambiando di colore e mostrando radici e terriccio secco quando desidera l’acqua. È una pianta profumata e colorata che si abbinerà a tutti gli stili d’arredo.