Mini Piante Grasse

Le mini piante grasse sono utilizzate tantissimo come gadget ed elementi decorativi in generale: spesso vengono utilizzate anche come portachiavi, spille, applicazioni ma anche come bomboniere; a volte vengono inserite all’interno di vasetti calamitati e apposti al frigorifero o altre superfici metalliche.

Vediamo quali sono le specie più diffuse di piantine grasse mini e quali sono le loro particolarità: scopriremo anche come prendercene cura nel modo migliore possibile.

Piante grasse mignon: come prendersene cura

Piante grasse mini
I vasetti con piante grasse sono estremamente decorativi: scegli come combinarli per un effetto davvero originale

La cura delle mini piante grasse è decisamente semplice, per questo motivo possono prendersene cura tutti, anche i più piccoli. Questi vasetti con piante grasse all’interno sono dotati di una capsula di plexiglass che ricrea un ecosistema ideale per le piantine grasse.

Per questo motivo le piante grasse mignon possono essere portate con sé in qualsiasi occasione, rendendole di fatto un’idea regalo incredibilmente originale. Non si avrà l’effetto di regalare un oggetto, perché la pianta è un organismo da far crescere e curare in tutti i suoi aspetti.

Piantine grasse: le specie

Ecco un elenco delle piantine grasse più diffuse che puoi acquistare per fare un regalo originale o per decorare la tua casa. Vediamole insieme:

Anacampseros Rufescens

È una pianta della famiglia delle Portulacacee, succulenta e di modeste dimensioni, originaria del Sud Africa. Può raggiungere i 7-8 cm di altezza e ha foglie carnose di circa 2 cm di lunghezza che si uniscono alla base creando delle caratteristiche forme a rosetta. I fiori sono coloratissimi e profumati: misurano circa 5 cm e si aprono generalmente nel tardo pomeriggio.

Opuntia Rutila

È una pianta della famiglia delle Opuntioidee che ha la caratteristica principale di essere estremamente resistente: si sviluppa anche nelle zone in cui sono presenti temperature proibitive per la maggior parte delle piante grasse. I fiori sono di un intenso colore giallo.

Vedi anche  Potatura albicocco in estate

Senecio rowleyanus H.Jacobsen

È una pianta della famiglia delle Asteraceae, succulenta e dai lunghi fusti sottili, originaria del Sud Africa. I rami sono striscianti o pendenti con caratteristiche foglie sferiche di circa 5 mm di diametro. I fiori sono bianchi e si presentano riuniti in capolini. Per il suo atteggiamento ricadente si presta molto bene alla coltivazione in vasi sospesi.

Sedum Burrito

È una pianta grassa ornamentale ricadente dalle foglie globali di origine messicana. È tra le piante grasse più apprezzate: i fiori sono a forma di campanula e sbocciano in primavera e durante la stagione estiva. Anche in questo caso la sistemazione ideale è in un vaso sospeso.

Austrocylindropuntia Subulata

È una pianta della famiglia delle Cactacee che ha le sembianze di un vero e proprio alberello e può raggiungere grandi dimensioni. Ha un corpo grande cilindrico da cui si dipanano numerosi diramazioni che permangono tutto l’anno. È una pianta abbastanza resistente con una rapida crescita; i fiori non sono frequenti ma molto appariscenti e di colore rosso. Non sopporta le temperature inferiori ai 10 C°.

Rhipsalis Burchellii

È una pianta della famiglia delle Cactacee molto delicata, caratterizzata da fusti molto ramificati; i rami sono discendenti e raggiungono lunghezze di circa 15-20 cm. I fiori sono bianchi, a forma di campanula, della lunghezza di 10-12 mm.

Crassula Rupestris

È una pianta succulenta dall’aspetto molto compatto e bizzarro: presenta foglie verdi dalla forma triangolare riunite in rosetta, sovrapposte a formare diverse colonne. Dopo l’invasatura i fusti possono raggiungere i 20 cm. Le infiorescenze si presentano alla sommità dei fusti e sono composte da fiorellini piccoli di colore rosa, molto graziosi e delicatamente profumati.

Vedi anche  Settembrini e Veronica: un tocco di colore autunnale

Opuntia Monacantha Monstruosa

È una pianta della famiglia delle Cactacee che, crescendo, sviluppa un arbusto tondeggiante. In inverno assume una colorazione giallo verde; può sopportare temperature molto basse – anche al di sotto dei 5°C – ma se coltivate in un clima rigido è necessario evitare le innaffiature.

Piantine grasse: i prezzi

Puoi acquistare le mini piante grasse on line oppure in qualsiasi vivaio ben fornito: la scelta dipende principalmente da un fattore estetico, perché la cura di che dobbiamo riservare loro è più o meno la stessa. Può essere molto divertente creare delle composizioni con le mini piante grasse, combinandone diverse specie: è sempre conveniente farsi consigliare da un vivaista prima di accostare piante diverse in un unico vaso perché potrebbero necessitare di attenzioni specifiche.

I prezzi possono variare molto: dai 20 fino ai 50 euro, anche in base al vasetto che scegliamo. Sono un’idea estremamente originale per fare dei regali diversi dal solito; combinane diverse insieme e potrai creare dei coloratissimi centrotavola.

 
Chiudi il menu